Back to Top

Giornale on line registrato al Tribunale di Pavia n. 2/2016

VIGEVANO:

Foto VIGEVANO:

EVENTI

Cinquecento anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, il Genio che ebbe un impatto rivoluzionario in ogni campo. Di quest’Uomo molto sappiamo ma ci sono lati della personalità e degli studi leonardeschi che ci sono ancora sconosciuti. Ed è grazie a questo alone che la figura di Leonardo, dopo più di 500 anni è ancora affascinante, perché si sa, le cose rivelate immediatamente, hanno lo charme della fioritura dei ciliegi in Giappone, mentre i misteri celati hanno un ascendente molto più forte. Leonardo era un maestro nel proporre all’interno delle sue opere dei rebus artistici da decifrare secondo un codice ben preciso suggerito dalla presenza di nessi tra figure e scritte. Una comunicazione non palese, ma precisa, che solo buoni osservatori riuscivano a cogliere attraverso le immagini. E quale miglior mezzo, quale l’arte, per comunicare un messaggio che va al di là del “terreno”, per suggerire letture altre all’interno dell’opera? Anche in questo Leonardo era abilissimo. Vi siete mai chiesti cosa sta ad indicare, con il suo dito delicatamente puntato verso l’alto, Tommaso nel Cenacolo? Questo gesto non usuale è sicuramente stato inserito dal Genio per rimandare a qualcos’altro di “celato” nell’affresco. E cosa si nasconde dietro lo studio dell’Uomo Vitruviano? Non solo la dimostrazione che il corpo umano può stare dentro un cerchio e un quadrato ma anche un rapporto profondo tra l’essere vivente, il micro ed il macrocosmo in cui è immerso… Questi sono alcuni dei misteri che ci sono stati lasciati per indagare, cercare (il “Cerca Trova” attribuibile al Vasari nella sua “Battaglia di Marciano in Val di Chiana”, che, per restare in tema, nasconderebbe la leonardesca “Battaglia di Anghiari”) una risposta che va al di là della ovvia prima lettura dell’opera. Ho proposto alcune riflessione che potrebbero intrattenere in attesa dell’evento “Suggestioni Leonardesche” che è stato organizzato dal Capitolo Ticinum del Rito Scozzese Antico ed Accettato, Grande Oriente d'Italia per sabato 5 ottobre dalle ore 17 presso il Centro Segù sito in via Battù 79 a Vigevano in tributo al rapporto privilegiato che Leonardo ebbe con la Città Ducale in occasione dell’anniversario della sua dipartita. L’incontro è aperto a tutti e non necessita alcuna prenotazione.

26/09/2019

Paola Doria

fbshare   ttshare

Potrebbero interessarti...



CANELLI CITTA' DEL VINO 2021

L'intero programma della manifestazione



BARBARA BRUNETTINI E GABRIELLA OLIVA ESPONGONO A CELLE LIGURE

La mostra sarà visitabile fino al 12 settembre presso gli spazi della Biblioteca Civica di Celle Ligure



Questo weekend Vigevano in Vinile

L'evento si terrà nel contesto della Cavallerizza del Castello



ALBA: Mirabilia International Circus & Performing Arts Festival

Il festival di circo contemporaneo sarà in città fino all'8 agosto



CANELLI IN PLEIN AIR - gli eventi

L'iniziativa è realizzata dal Comune di Canelli in collaborazione con il Teatro degli Acerbi e con la Fondazione Piemonte dal Vivo.



CANELLI: ritorna questo weekend la mostra concorso

L'evento si terrà al Salone Riccadonna fino al 30 maggio



RAFFAELLO PROTAGONISTA ALLA FONDAZIONE FERRERO

Raffaello Sanzio - Il principe del Rinascimento, il primo passo verso la modernità - Claudio Strinati ospite alla Fondazione Ferrero - Venerdì 27 novembre 2020, ore 18



CANELLI CITTA' DEL VINO 2020

Il programma dell'evento che si terrà questo fine settimana



MILANO: dal 7 settembre l'artista Agostino Arrivabene a Villa Clerici

Dal 07 settembre al 18 ottobre 2020 nella sede di Villa Clerici a Milano GASC | Galleria d’Arte Sacra dei Contemporanei e ISORROPIA HOMEGALLERY presentano RESURRECTIO - Opere di AGOSTINO ARRIVABENE



CANELLI IN GALA MARTEDI' SERA

Martedì 8 Settembre, il centro storico di Canelli regalerà un esperienza unica, musica tradizionale e teatro apriranno le porte alla cena organizzata dai ristoratori canellesi per le vie della città.


Galleria Fotografica