Back to Top

Giornale on line registrato al Tribunale di Pavia n. 2/2016

SOLIDARIETA' ONLINE: l'asta benefica di Giuseppe Farruggello per Campobello di Licata

Foto SOLIDARIETA' ONLINE: l'asta benefica di Giuseppe Farruggello per Campobello di Licata

NEWS

I tempi di crisi, parafrasando Albert Einstein, sono momenti in cui si possono sviluppare delle opportunità, per fare del bene, aggiungo io. In questo periodo di emergenza si sta rivelando la vera natura del popolo italiano e, nel piccolo, di ognuno di noi. Stiamo assistendo a sforzi enormi da parte dei dottori e del personale medico ma anche tante persone stanno facendo tutto quello che è in loro potere per aiutare gli altri a superare questo tragico momento. Anche gli artisti stanno dando il loro contributo: i cantanti, a partire da quelli più noti, si stanno mobilitando in campagne di solidarietà, concerti da casa propria e altre iniziative per aiutare il prossimo. Anche i pittori, gli scultori, i performer, sono in campo, in ogni parte d’Italia, per aiutare gli ospedali ad avere tutte le attrezzature necessarie per curare i malati di Coronavirus. In grandi spazi virtuali o attraverso i social network gli artisti fanno sentire la loro voce, una voce che grida solidarietà. E’ il caso dell’artista Giuseppe Farruggello, pavese di adozione ma siciliano nel cuore. Giuseppe fa già molto, attraverso il suo lavoro, per la città che lo ha accolto ma pensa sempre con affetto al suo paese di origine, Campobello di Licata, un bellissimo comune di nemmeno 10mila anime nella provincia di Agrigento. Il pensiero di Giuseppe, con l’arrivo dell’emergenza Covid 19, è andato subito al suo paese di origine: “se a Pavia – afferma – dove risiedo attualmente e dove lavoro, vi sono più possibilità per chi ha bisogno di aiuto di ottenerlo, penso alle tante associazioni di volontariato presenti sul territorio, in un piccolo paese come quello da cui provengo ci sono meno strutture ma i bisogni delle persone sono sempre gli stessi. Anche nel mio paese ci sono persone che necessitano di un sostegno in quanto hanno dovuto chiudere le loro attività e hanno famiglia”. Così Giuseppe, grazie all’aiuto di alcuni colleghi artisti, inizia a pensare cosa può fare di concreto per aiutare le persone di Campobello di Licata. “Mi sono messo in contatto - spiega – prima con il sindaco Giovanni Picone e con l’assessore Francesco Patti e in seguito con il presidente dell’associazione PaSol Giovani, Carmelo Ciotta, che da sempre è in prima linea, con la sua organizzazione nell’aiuto delle persone bisognose”. Nasce così l’idea di questo evento benefico via social: un’asta in favore delle famiglie in difficoltà di Campobello di Licata, che si terrà via Facebook, attraverso delle dirette, dal 24 aprile al 15 maggio prossimo con degli eventi calendarizzati. Qui sotto l’articolo, nella sezione foto, troverete tutto il calendario degli appuntamenti in cui si metteranno all’asta alcune opere di Giuseppe Farruggello. “Verranno “battute” – continua Giuseppe – dieci opere olio su carta divise in serie ovale e rettangolare che fanno parte della tematica che sto approfondendo ultimamente ovvero l’incessante ricerca della mia figura non solo a livello artistico ma anche come essere umano nel mondo contemporaneo”. Una volta battute all’asta le opere saranno acquistate regolarmente dal più generoso tra gli offerenti. I soldi raccolti (non solo con le aste, ma anche con donazioni libere e spontanee, che sono ovviamente le benvenute) attraverso il sito GoFundMe.com verranno girati all’associazione PaSol Giovani per l’acquisto di beni di diverso tipo al fine di aiutare la popolazione in difficoltà di Campobello di Licata. “Speriamo di raccogliere – conclude l’artista – almeno mille euro e a farmi compagnia nelle dirette ci saranno non solo il presidente di PaSol Giovani, il sindaco e l’assessore ma anche amici e ospiti fissi. Un ringraziamento particolare va all’amico Giovanni McCartney Intorre per il sostegno e l’aiuto”. Il sito al quale potete fare donazioni spontanee fino al 15 maggio e che raccoglierà anche i soldi delle aste è il seguente: https://www.gofundme.com/f/per-le-famiglie-bisognose-di-campobello-di-licata?utm_source=customer&utm_medium=copy_link&utm_campaign=p_cf+share-flow-1. In molti casi, come questo che vi ho appena illustrato, è proprio vero che la cultura cura.

21/04/2020

Paola Doria

fbshare   ttshare

Potrebbero interessarti...



Cambiamento, questo (s)conosciuto...

siete pronti?



BUONA PASQUA!

Tanti auguri



IL PETTIROSSO CHE AIUTO’ GESU’

una leggenda legata a questo piccolo volatile...



L’insostenibile gravità dell’essere in casa

Sboccia la primavera ma con essa, in questo periodo, spuntano anche i nostri scheletri negli armadi...



IL BISCOTTO DELLA SFORTUNA ED I FURBETTI DEL CORONAVIRUS

Il caos italiano tra pandemia e burocrazia ed i furbetti che cavalcano l'onda della situazione



APPELLO AI VIGEVANESI

RESTATE A CASA, USCITE SOLO PER LO STRETTO NECESSARIO



ALBA: APRE IL NUOVO OSPEDALE DI VERDUNO

ospedale di Verduno, Covid hospital del Piemonte IL SINDACO DI ALBA, CARLO BO: “NUOVE FORZE IN CAMPO PER FAR FRONTE ALL’EMERGENZA”



FATELO PER I VOSTRI CARI

#iostoacasa



EMERGENZA CORONAVIRUS

L’Italia è una nazione forte e anche da questo ne usciremo sicuramente a testa alta.



NOVARA: ritorna il Servizio Civile

Da domani 20 febbraio i ragazzi entreranno in servizio nelle diverse aree di assegnazione: cultura, istruzione, politiche sociali


Galleria Fotografica