Back to Top

Giornale on line registrato al Tribunale di Pavia n. 2/2016

APPELLO AI VIGEVANESI

Foto APPELLO AI VIGEVANESI

NEWS

APPELLO AI VIGEVANESI I tempi non sono dei migliori, anzi, ma ognuno di noi deve dare il suo pezzettino di contributo per combattere questa difficile battaglia. A tutti noi manca la quotidianità, la libertà di cui godevamo e oggi siamo nel guscio delle nostre case per autoprotezione. Molti di noi già stanno rispettando in maniera impeccabile le regole imposte per il nostro bene ma alcuni non riescono ancora purtroppo a capire che infrangere queste norme equivale a mettere in pericolo se stessi e gli altri. A tal proposito nella giornata di ieri il sindaco Andrea Sala ha firmato un’ordinanza con la quale provvede la chiusura dei distributori automatici h24 di bevande e alimenti all’interno della città in quanto da relazione pervenuta dalle Forze dell’Ordine si è constatato un continuo assembramento di persone. L’altro ieri, invece, attraverso la Polizia Locale ha preso atto in una enorme quantità di cittadini in circolazione per motivi non strettamente necessari e questo è contrario al principio dello stare a casa. “A mio avviso – afferma il sindaco – molte persone non hanno capito la gravità della situazione, in quanto i contagi sono in continuo aumento”. Per questa ragione il sindaco ha chiesto aiuto alla Prefettura, la quale, a sua volta in collaborazione con la Questura, ha deciso di supportare l’attività di controllo della Polizia Locale attraverso l’utilizzo di diverse Forze dell’Ordine. Il sindaco si appella ai vigevanesi: “Chiedo un atto di responsabilità da parte di ognuno di voi perché questo virus sta toccando tutte le categorie di persone”. Cerchiamo dunque di farci un esame di coscienza e di uscire solo per le necessità impellenti come la farmacia, il fare la spesa ecc… e non per motivi futili perché il nostro comportamento mette a rischio sia noi che gli altri. Facendo così non siamo dalla “nostra” parte ma da quella del virus. Non è il tempo delle passeggiate spensierate, delle corse, del fitness fuori casa. Possiamo rinunciarci per un po’, non credete? Cerchiamo di stare il più possibile in casa, non facciamoci riconoscere sempre, mi raccomando. Più usciamo per motivi futili, più aumenteranno i contagi e più durerà l’emergenza. Questo non è il tempo di fare i gradassi o gli egoisti, è quello di essere consapevoli e responsabili perché più gente è in circolazione per i motivi non consentiti, più persone rischiano di ammalarsi e più a lungo dovrà durare la nostra autoreclusione. O alla peggio, e spero non si verifichi questa opzione, il sacrificio di coloro che sono stati diligentemente a casa, diventerà del tutto vano.

19/03/2020

Paola Doria

fbshare   ttshare

Potrebbero interessarti...



10 CURIOSITA' SUL FERRAGOSTO

E voi quante di queste curiosità già sapevate?



ALBA: inaugurata la nuova pista di atterraggio dell’elisoccorso

Per realizzare la pista dell’elisoccorso sono state rimosse tre piante e predisposte lampade di segnalazione su quattro punti luce



Cambiamento, questo (s)conosciuto...

siete pronti?



SOLIDARIETA' ONLINE: l'asta benefica di Giuseppe Farruggello per Campobello di Licata

L'artista siciliano, pavese di adozione, ha organizzato un'asta benefica per il suo paese di origine



BUONA PASQUA!

Tanti auguri



IL PETTIROSSO CHE AIUTO’ GESU’

una leggenda legata a questo piccolo volatile...



L’insostenibile gravità dell’essere in casa

Sboccia la primavera ma con essa, in questo periodo, spuntano anche i nostri scheletri negli armadi...



IL BISCOTTO DELLA SFORTUNA ED I FURBETTI DEL CORONAVIRUS

Il caos italiano tra pandemia e burocrazia ed i furbetti che cavalcano l'onda della situazione



ALBA: APRE IL NUOVO OSPEDALE DI VERDUNO

ospedale di Verduno, Covid hospital del Piemonte IL SINDACO DI ALBA, CARLO BO: “NUOVE FORZE IN CAMPO PER FAR FRONTE ALL’EMERGENZA”



FATELO PER I VOSTRI CARI

#iostoacasa


Galleria Fotografica