Back to Top

Giornale on line registrato al Tribunale di Pavia n. 2/2016

MORTARA: l'artista Andros presenta il suo nuovo libro al Civico 17

Foto MORTARA: l'artista Andros presenta il suo nuovo libro al Civico 17

EVENTI

Mercoledì 14 novembre alle ore 17.00 presso la Biblioteca Civico 17 di Mortara, l'artista e scrittore Andros presenterà la sua silloge Apoesie. Relatore sarà Piero Ferrari, professore di filosofia e scrittore; al leggio Elisabetta Ubezio. Qualche notizia sull'Autore: Andros nasce nel 1966. Nel corso degli anni ha lavorato in vari campi: scultura, pittura, scrittura, scenografia, illustrazione, grafica, pubblicità, fumetti e altro. Ha pubblicato dodici libri, tra i quali: Sabba di paralleli (2005), Mondi immondi (2006), Il fuoco dell'arte (2007), Arte di plastica (2009), Storia dell'artista (2014) ed Elogio del suicidio (2018). “[…] L’autore opera un esame autoptico dell’esistenza individuale e collettiva, in maniera tale da far emergere il tessuto connettivo, la conditio sine qua non, in mancanza dei quali il rutilante ciclo della vita non potrebbe svolgersi e perpetuarsi. Ecco dunque apparire, all’occhio del lucido osservatore, i meccanismi psicologici che ne determinano l’aprioristica, se non addirittura entusiastica, accettazione, sia i tessuti che lo innervano in una scala più ampia, garantendo la strutturazione sociale del consensus. Alla base di tutto, autentico ed irrinunciabile zoccolo duro di ogni “amante della vita”, elevatissime concentrazioni di egocentrismo e megalomania, declinate, nella dimensione interpersonale e collettiva, da un’assidua pratica devozionale alla curiosità vacua, al netto di qualsiasi finalità sinceramente conoscitiva, dall’agitazione provocata da un attivismo permanente e frenetico, dalla chiacchiera invasiva, nonché distraente e, finalmente, dall’equivoco, irrinunciabile sancta sanctorum di ogni inautenticità che si rispetti. Il poeta che, per amor di precisione, non vorrebbe definirsi tale, si tiene, tuttavia, ben lungi da considerazioni filosofeggianti e seriose, anzi, al contrario, utilizza un tono colloquiale e scherzoso, giocando con le parole, sfruttandone i doppi e tripli sensi, praticando, già a livello lessicale, quell’ascesi della dissoluzione, quella mistica del vuoto e dell’assenza che costituisce la corrente carsica della sua ispirazione. […] Certamente in questa costruzione, fonetica, oltre che significante e polisemica, l’autore, con voluttà impietosa, nulla lascia d’intentato per demolire ogni residua certezza, per dissolvere quell’immagine tronfia e tranquillamente “umanitaria” che l’uomo ha dipinto su se stesso. In definitiva, ciò che l’artista vorrebbe enunciare con le sue “apoesie” è un concetto semplice e complesso nel medesimo tempo: come i lessemi possono acquisire una pluralità di sensi, ragion per cui risulterebbe oggettivamente impossibile risalire ad un referente specifico, così, allo stesso modo, anche l’esistenza sarebbe dispersa in una pluralità di significati che ne minerebbero l’essenza, fin dal suo fondamento originario.” Prof. Piero Ferrari.

12/11/2018

La Redazione

fbshare   ttshare

Potrebbero interessarti...



CASALMAGGIORE: IL MUSEO DEL BIJOU ESPONE LEA STEIN

Lea Stein: 19 ottobre 2019 - 16 febbraio 2020 - A cura di Lorena Taddei - In collaborazione con Roberto Cavaglià, Elisabetta Ghidini e Paolo Zani. Foto di Luigi Briselli. Traduzioni di Silvia Tomasoni



ALBA: venerdì inaugura la Fiera Internazionale del tartufo Bianco

L'appuntamento è al Teatro Busca per venerdì 4 ottobre dalle 17.30



VIGEVANO: il segno di Leonardo alla Pinacoteca

La mostra sarà visitabile fino al 6 gennaio 2020



ALESSANDRIA: dal 7 ottobre riparte la Festa del Quartiere Cristo

Il programma dettagliato della manifestazione



ALESSANDRIA: ritorna il Festival del Cinema Adelio Ferrero

Il Festival del cinema e della critica si terrà dal 10 al 13 ottobre 2019



VIGEVANO:

Un omaggio al Genio, in occasione dei 500 anni dalla morte, e del suo rapporto privilegiato con la città



ALESSANDRIA: questo weekend ritorna Alecomics

Il tema di quest'anno sono i Robot in occasione dei 40 anni della serie classica di Gundam



NOVARA: domenica si racconta con il corpo e la musica al Broletto

“SOUND TELLER & BODY TALES”. Raccontare con i suoni e con il corpo - Domenica 15 settembre ore 21 - Cortile del Broletto



ALBA: Baker e Kerouac, un dialogo possibile

42ª Stagione Musica da Camera di Alba - Baker & Keruac – Listening to each other - Jazz – Literary concert - Mercoledì 18 settembre, ore 21, sala Beppe Fenoglio – Alba



ALBA: il 18 open day all'Istituto Musicale

Aperte fino al 20 settembre le iscrizioni all’Istituto Musicale di Alba - Open day il 18 settembre


Galleria Fotografica