Back to Top

Giornale on line registrato al Tribunale di Pavia n. 2/2016

VIGEVANO: domani in biblioteca appuntamento con Genti Lucane

Foto VIGEVANO: domani in biblioteca appuntamento con Genti Lucane

EVENTI

Molti studiosi sostengono che, tra le tante conseguenze della Grande Guerra di cui in questi giorni ricorre il centenario della fine, ve ne fu una che, nel bene e nel male, può essere considerata fondamentale anche per i giorni nostri: quegli avvenimenti rappresentarono il vero atto fondativo del Paese Italia. Al di là, infatti, dell’annessione dei territori di Trento e di Trieste, fu sugli altipiani del Carso, sui monti del Trentino, lungo i fiumi del Veneto e del Friuli che l’operaio lombardo o piemontese, il pastore sardo, il contadino lucano o siciliano, si sentirono accomunati da un destino comune, fu nelle trincee e nei tanti luoghi di sofferenza di una guerra inumana che tutti cominciarono a sentirsi italiani. L’Associazione Culturale delle Genti Lucane, continuando nella sua missione di avvicinare il Nord e il Sud dell’Italia, in occasione del Centenario della fine della Grande Guerra ha invitato Rocco Di Bono, autore di un pregevole libro pubblicato di recente – Dal Bradano al Piave, Storie di lucani alla Grande Guerra – a parlare del contributo della Basilicata nella Grande Guerra. Nel suo libro parla dei tanti lucani che vi parteciparono ma fa trasparire anche la presenza – e le sofferenze – dei tanti siciliani, calabresi, laziali, emiliani, lombardi… insomma dei tanti italiani che combatterono e dei milioni di combattenti che lottarono su tutti i fronti, ma, soprattutto, parla dell’inumanità della guerra. Rocco Di Bono, alternando la Grande Storia, fatta di tanti avvenimenti nazionali ed internazionali, di grandi idealità e di personaggi più o meno importanti, con la piccola storia, quella dei Rocco, Vito, Nicola, vittime ignare e quasi sempre inconsapevoli di scelte altrui, riesce a fare un affresco di quegli avvenimenti nello stesso tempo agile e severo, leggero e profondo. Con le sue piccole storie riesce a rendere quei fatti – e quegli uomini - vicino a noi e ai nostri sentimenti. Il libro verrà presentato VENERDI’ 9 NOVEMBRE, alle ore 21.00, presso la Sala Franzoso della Biblioteca Civica in corso Cavour, 82. Nel corso dell’incontro si alterneranno canti d’epoca con letture fatte da Marcella De Feo.

08/11/2018

La Redazione

fbshare   ttshare

Potrebbero interessarti...



CANELLI: tutti gli eventi dedicati al Natale

Il calendario completo degli appuntamenti delle Feste



ALBA: il Canto di Natale a teatro

PRIMO APPUNTAMENTO DELLA RASSEGNA FAMIGLIE A TEATRO - Domenica 22 dicembre, alle ore 16.30 - CANTO DI NATALE al Teatro Sociale “G. Busca” di Alba



ALBA: Elisa Pistis con un Mistero Buffo al femminile

Al Centro Giovani di Alba l'attrice e doppiatrice Rai metterà in scena una versione rielaborata del capolavoro di Dario Fo



ALBA: la biblioteca inaugura la mostra realizzata dai bimbi

In occasione della mostra è stato realizzato un cortometraggio che divulga l’importanza del libro e della lettura per i bambini da 0 a 6 anni.



ALBA: Romeo e Giulietta in chiave rock questo weekend a teatro

H-ZONE in scena: ROMEO E GIULIETTA IN ROCK - venerdì 22 novembre alle ore 21



ALESSANDRIA: tutti gli eventi per dire no alla violenza sulle donne

Iniziative e progetti sul tema ?della violenza di genere in concomitanza con i sedici giorni di ?Mobilitazione mondiale contro la Violenza sulle Donne ?(25 novembre-10 dicembre 2019)



ALBA: gli eventi per manifestare contro la violenza sulle donne

Le iniziative albesi per la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne



CASALMAGGIORE: IL MUSEO DEL BIJOU ESPONE LEA STEIN

Lea Stein: 19 ottobre 2019 - 16 febbraio 2020 - A cura di Lorena Taddei - In collaborazione con Roberto Cavaglià, Elisabetta Ghidini e Paolo Zani. Foto di Luigi Briselli. Traduzioni di Silvia Tomasoni



ALBA: venerdì inaugura la Fiera Internazionale del tartufo Bianco

L'appuntamento è al Teatro Busca per venerdì 4 ottobre dalle 17.30



VIGEVANO: il segno di Leonardo alla Pinacoteca

La mostra sarà visitabile fino al 6 gennaio 2020


Galleria Fotografica