Back to Top

Giornale on line registrato al Tribunale di Pavia n. 2/2016

IL PERISCOPIO SULLA CORONA

Foto IL PERISCOPIO SULLA CORONA

OPINIONI

Di Corona ai miei tempi c’era la cantante dance. quella di “the Rhytm of the Night” (che il mio fidanzato dj dice che non “tira” più e che porta un po’ sfortuna a chi è del mestiere). Poi è arrivato Fabrizio Corona. con le sue peripezie (non entriamo nel dettaglio e cerchiamo di tenere un atteggiamento non giudicante). In questo spazio voglio parlare di un’altra corona. quella dei reali di tutta Europa. Perché veniamo letteralmente sommersi. pure noi che viviamo in Italia e che non abbiamo royals in giro (o meglio ce li avremmo ma facciamo a meno di sapere cosa combinano Principe Sottaceto e i suoi compari). da notizie riguardanti William. Kate. The Queen e gente varia? Perché ci fanno letteralmente “sorbire” queste notizie? Partiamo dal presupposto che tutto ciò sarebbe normale se vivessimo in Inghilterra perché sarebbero i nostri sovrani e comunque il popolo sarebbe positivamente affezionato alle persone che li governano (come realmente accade in UK). Basti pensare all’affetto che hanno suscitato sempre le figure della Regina Elisabetta o di Lady Diana. Gli inglesi sono interessanti a queste questioni non solo perché riguardano i loro sovrani ma anche per una loro inclinazione generale al gossip. Non voglio generalizzare ma tutti gli inglesi che ho conosciuto erano curiosissimi e seguivano scandali. riappacificazioni. matrimoni di personaggi famosi o legati alla Corona ecc… D’altra parte sono loro che hanno esportato il modello editoriale del tabloid. periodici con formato ridotto di cadenza di solito settimanale incentrati su notizie locali o sul mondo dello spettacolo. Ritornando a noi? Perché siamo così attratti da queste vicende? Non possiamo non ammettere che questo è diventato un fenomeno importante viste le serie tv e i film per il piccolo schermo che continuano a fiorire nei palinsesti sia sul digitale terrestre che sulle varie piattaforme pay tv. Basti pensare al fenomeno di “The Crown”. la serie Netflix che racconta il matrimonio e l’ascesa al potere (difficoltà comprese) della Regina Elisabetta tra sorelle poco collaborative e marito farfallone. Una risposta a questo fenomeno potrebbe essere il bisogno di scoprire cosa si cela dietro l’alone di mistero. cosa c’è oltre la facciata che appare perfetta. cosa si nasconde di “normale” in una vita che “normale” non è. Sentiamo il bisogno di trovare l’ordinario nello straordinario. di ritrovare un pezzettino di noi in loro. così apparentemente distanti dal mondo dei comuni mortali. E se alziamo quel velo di Maia scopriamo una vita colma di ansie. preoccupazioni. liti. tradimenti. difficoltà nel conciliare la vita e gli affetti con il compito a cui si è chiamati. Forse. se avessero potuto scegliere. tutti questi royals non avrebbero scelto questa vita per sé. costretti nella gabbia delle convenzioni e degli obblighi. Sottilmente lo spettatore guarda a queste vicende godendo minimamente delle loro sventure. pensando che se la sua vita non è perfetta è comunque più fortunato di quei reali che sono costretti ad essere sempre impassibili e uguali a sé stessi. Forse in questa morbosità c’è una volontà di rincuorarsi che la propria vita in fondo non è poi così male. Siamo tutti umani. con o senza corona in testa. e le cose umane capitano a tutti. belli e brutti. E voi che ne pensate di tutto questo parlare dei membri della Corona? Siete d’accordo come me?

25/09/2018

Paola Doria

fbshare   ttshare

Potrebbero interessarti...



LA LUNA & OTHER STORIES

Quel lontano 20 luglio 1969, mezzo secolo fa...



L’eutanasia delle operazioni nostalgia

mossa di marketing "furba" o mancanza di idee?



La Malaeducaciòn dell’arte

L'arte non è per i deboli di cuore.



HOUSTON, ABBIAMO UN PROBLEMA… DI CREATIVITA’

Creatività in calo anche nei settori creativi...



L’ipocrisia dei periodici femminili che non aiutano le donne

Le riviste femminili spesso e volentieri descrivono una donna lontana dalla realtà con messaggi che minano il ruolo stesso della donna nella società



REQUIEM FOR A FASHION DREAM

Dopo la Fashion Week milanese la notizia che ha sconvolto l'intero mondo della moda


Galleria Fotografica